Rivalorizzazione

L’attuale complesso del Mulino Erbetta (mulino, casa molinara e roggia), corrisponde all’impianto industriale costruito nel 1936. Si tratta di una testimonianza storica unica nel suo genere in Svizzera di un impianto industriale semi-automatico per la macinature. Una vestigia dunque del paesaggio industriale del Cantone Ticino all’interno di una zona divenuta ormai un’agglomerazione abitativa.

Per questi motivi L’Ufficio Cantonale dei Beni Culturali ha riconosciuto alla Roggia dei mulini e al Mulino Erbetta lo statuto di bene culturale tutelato sul piano cantonale (Risoluzione del Consiglio di Stato no.1039, 11.3.2003).

L’intervento di valorizzazione proposto dallo studio di Architettura RIBO di Cadenazzo e fortemente sostenuto dalla Fondazione ha quindi avuto come primo obiettivo un restauro conservativo dell’impianto esistente con una particolare attenzione alla nuova vocazione culturale, didattica e turistica dell’infrastruttura.

Oltre al restauro e alla riattivazione delle macchine vere e proprie è così stata data particolare importanza al restauro di tutte le componenti del complesso (mulino, casa molinara e roggia) e agli aspetti didattici. Uno degli scopi principali degli interventi di recupero è infatti stata la creazione di un percorso didattico che conduce i visitatori attraverso le vari fasi della macinatura fino al museo sito all’interno della casa molinara, passando da una passerella (unico elemento aggiuntivo rispetto alla struttura originale) che permette di ammirare dall’alto la roggia dei mulini e la ruota motrice.
La seconda fase del progetto di valorizzazione prevede nei prossimi anni il restauro completo della roggia, dal punto di captazione fino al suo incanalamento definitivo dopo il passaggio del Mulino Erbetta.

Più informazioni

Istituto Scolastico Comunale Arbedo Castione, rivalorizzazione del Mulino Erbetta